Mercedes-Benz

Il mito Mercedes-Benz ha origine ufficialmente nel 1926, con la fusione delle case automobilistiche DAIMLER e BENZ, due aziende “pioniere” dell'industria dell'auto tedesca. L’allora capo progettista della Daimler, Ferdinand Porsche, abbandonò l'azienda nel ‘29 per fondare la celeberrima Porsche. Leggi di più
Il picco produttivo della Daimler-Benz avvenne negli anni '30 e '40, con l'ascesa del nazismo e la Seconda guerra Mondiale. Nel delicatissimo periodo di ricostruzione postbellica, gli unici modelli significativi prodotti furono invece la Mercedes 170D e la Mercedes 170V. Nel 1951 viene prodotta la Mercedes 300, auto di rappresentanza del governo tedesco. Nel 1954 la leggendaria Mercedes SL (con le famose portiere “ad ali di gabbiano”) vinse la 24 ore di Le Mans e l'anno successivo il pilota Juan Manuel Fangio vinse il campionato mondiale di Formula 1 proprio su Mercedes. Gli anni '60 furono ricchi di soddisfazioni per il marchio della stella a tre Punte, con l'uscita sul mercato della Berlina “600” e la nuova linea della Mercedes Spyder SL. Negli anni '70 Mercedes si affidò a un designer italiano, Bruno Sacco, che rese le auto ancora più sinuose ed accattivanti. Gli anni '80 videro il lancio della Mercedes 190 e della quarta serie della Mercedes SL, una delle auto in assoluto più apprezzate del marchio tedesco. Mercedes-Benz decise di ampliare la gamma negli anni '90 con la super Spyder Mercedes SLK (1996) e la “piccola” di casa, la Mercedes Classe A (1997). Negli anni 2000 la gamma si è ampliata ulteriormente con la supercar Mercedes SLR, La Mercedes SLS e il SUV compatto Mercedes GLK.
29 modelli trovati (961 versioni)