Volvo

Le origini di Volvo non sono legate alla produzione di automobili: l’azienda nacque infatti nel 1927 a Göteborg, in Svezia, come sussidiaria della SKF, una fabbrica di cuscinetti a sfera. I due soci fondatori, Assar Gabrielsson e Gustav Larsson, scelsero questo nome pensando al verbo latino "volvere", ovvero "rotolare, scorrere". Il marchio venne ripreso nel 1927 per la produzione di automobili Leggi di più
e affiancato a un logo che rappresentava il simbolo chimico dell'acciaio. Le vetture Volvo, fin dalla ÖV 4 del '27, furono fin da subito progettate per adattarsi alle difficili condizioni climatiche svedesi, con un occhio particolare alla sicurezza, ambito in cui questo marchio automobilistico si è sempre distinto. Ben presto Volvo ha espanso la propria produzione anche al settore degli autobus, dei trattori agricoli e altri mezzi pesanti. La divisione autovetture venne venduta nel 1999 al gruppo Ford Motor Company per poi divenire proprietà della cinese Geely nel 2010. Volvo è legata alla diffusione a livello mondiale della station wagon; molte sono infatti le vetture familiari comprese nella sua gamma, tra cui la V60 e la V70, oltre ad eleganti berline (S60, S80) e SUV (XC60 e XC90).