Parcheggio facile? Ecco la classifica delle auto più corte

Parcheggio facile? Ecco la classifica delle auto più corte

Quali sono le auto più facili da parcheggiare? Ovviamente quelle meno lunghe, più semplici da manovrare e con un raggio di sterzata corto. Per anni questa classifica è stata dominata da Smart, in tutte le sue declinazioni: coupé 2 posti, cabrio e, in seguito, con le sue versioni ecologiche. Ora il parcheggio facile è spazio di conquista per la nuova Twizy, quadriciclo elettrico marchiato Renault: un veicolo prettamente cittadino, anello di congiunzione tra gli scooter coperti e le microcar (escluse dalla classifica).
A seguire due gruppi di vetture, popolati dai marchi francesi del Gruppo PSA (Citroën e Peugeot): le citycar C1 e 108 (con alimentazione tradizionale), le elettriche C-Zero e iOn. Affiancate dalle giapponesi Aygo e iMiev.

Sosta in città? Trovare un parcheggio gratuito nelle ZTL dei grandi centri urbani, come Roma, Firenze o Milano, è un incubo ricorrente per molti di noi, costretti a pagare caro anche per poche ore di sosta. Senza contare che, quando il varco delle barriere delle zone a traffico limitato è attivo, bisogna pagare un pass speciale (o rassegnarsi a veder arrivare a casa una multa). Inoltre, bisogna imparare a districarsi fra i mille servizi digitali e non (App smartphone, sms, ticket) per il pagamento del posteggio, cosa non sempre immediata. Come risolvere la situazione? Per esempio, attraverso una scelta oculata in termini di auto da acquistare: non a caso nel 2015 molte sono ormai le opzioni a disposizione di chi ha bisogno di parcheggiare in città, dove i posti (specialmente quelli gratuiti) scarseggiano. Le auto più corte di 4 meytri o le più piccole citycar permettono di sfruttare al meglio anche gli angoli più angusti del centro, senza ingombrare la carreggiata e senza temere per la sicurezza di specchietti retrovisori e vernice della carrozzeria. Inoltre, grazie ai motori ibridi o elettrici di queste vetture ultracompatte, è possibile entrare liberamente all’interno delle ZTL, a differenza di quanto accade per i propulsori ad alimentazione tradizionale (diesel e benzina), anche di ultima generazione. Citroën e Peugeot offrono diverse possibilità in questo senso, ma anche i marchi giapponesi Toyota e Mitsubishi riservano interessanti sorprese per quanto riguarda il parcheggio facile in città (che va di pari passo, naturalmente, con una forte attenzione all'ecologia).

Parcheggio facile

Guarda tutte le guide